La mia Chromecast (in aggiornamento)

chromecastTra le mie tante passioni non puo’ mancare l’hi-tech, sabato dopo aver visto e letto varie recensioni compro la google chromecast. Questa e’ solo una personale guida per rendere piu’ profiquo l’utilizzo di questo dispositivo.

Chromecast 2015:

Specifiche hardware:

Marvell Avastar 88W8887 VHT WLAN, Bluetooth, NFC and FM Receiver (http://www.marvell.com/wireless/88W8887/)
Samsung K4B4G1646D-BY 4 Gb DDR3L SDRAM
Marvell Armada 88DE3006 1500 Mini Plus dual-core ARM Cortex-A7 media processor
Toshiba TC58NVG1S3H 2 Gb NAND Flash Memory
MRVL 21AA3 521GDT—likely Marvell Semiconductor DC-DC regulator

Premetto che in ambito software audio-video sono molto ignorante ma con un po di pazienza in modo empirico si imparano tante cose.
La sua installazione e’ semplicissima:

REQUISITI
Per usare la chromecast alcuni requisiti sono d’obbligo, altrimenti il vostro acquisto risulterà inutile:

Router connesso ad internet e wifi abilitata

Il luogo dove è posizionata la Tv deve essere coperto da un buon segnale Wi-Fi;

La Tv deve avere un ingresso HDMI e USB (oppure una presa della corrente libera);

Dispositivi e sistemi operativi supportati: Android 4.1 e versioni successive, iOS 7.0 e versioni successive, Windows 7 o Mac OS X 10.7, Chrome OS

Colleghiamola al tv all’ alimentatore microusb, lo smartphone o tablet vanno connessi alla wifi. Una volta fatto cio va seguita la procedura passo-passo in cui la chromecast vi guiderà. Al termine dell’installazione si aggiornerà ed e’ pronta ad essere utilizzata.
Ovvio che se avete una tv smart probabilmente non vi servirà niente di tutto cio. La mia non lo e’, ha un player integrato ma fortemente limitato nei formati.
Di suo la chromcast fa cose davvero carine con le molte app disponibili nello store (nel mio caso il play store) : potete vedere i video di youtube, video e musica con le app di google e netflix e vedervi serie e film.
Le uso con soddisfazione ed in piu’ ho trovato una bella app per le web radio che si chiama audials radio e con localcast riesco a mandare sulla chromacast tutti i file che ho in locale sul dispositivo.

Screenshot_2015-11-07-17-30-13
Chiaramente non l’ho comprata solo per questo ma come ho anticipato per riprodurre tutto quello che ho sul pc.
L’idea alla base era di avere qualcosa che mi mandasse in streaming sul tv della sala tutto quello che ho sul pc in camera dove gioco e scarico e che contestualmente fosse comoda da usare sia da smartphone per me e mia moglie.
Prerequisito importante è avere un PC abbastanza potente con almeno una CPU quad-core da 1.5 GHz e un collegamento ad Internet via Router WiFi

Passo 1:
Trovare un media server che mi organizzi e renda disponibile via dlna/upnp tutti imiei file.
Sono sotto Windows 7 64bit, ne ho testati parecchi e devo dire che mi trovo bene sia con plex server che con universal media player.
In questi giorni sto esplorando il primo, ha un ottima interfaccia molto semplice da utilizzare e configurare per ora l’unico neo e’ la registrazione. Negli ultimi tempi bisogna registrarsi in ogni dove e questo per molti puo’ essere una scocciatura.
Ovvio plex e’ molto piu’ votato al commerciale ha tanti add on ed e’ pacchettizzato per le piu’ diffuse piattaforme hardware pc e nas. Ha un ottima gestione della libreria, con database per le locandine trailer e tanto altro. Ancora non sono riuscito a dividere i contenuti in sotto cartelle tematica o di genere.
Detto cio mi registro e gli do in pasto la mia cartella download che in automatico viene condivisa via dlna/upnp

I file possono anche essere condivisi tra windows e smartphone con la semplice condivisione file insita nel sistema operativo, ma questo passaggio vi portera’ ad una soluzione totalmente diversa in cui il pc condivide i file, lo smartphone li elabora e li riproduce o li manda in streaming alla chromecast.
Ho provato questa soluzione utilizzando es file explorer e collegandomi al pc in rete. Dopodiche con l’app Local Cast ho mandato il contenuto delle cartelle condivise sulla

chromecast. Ho avuto solo esiti negativi, file non supportati (il Chromecast purtroppo supporta solo alcuni codec per la riproduzione dei flussi audio/video) o si bloccatava del tutto.
Alla fine io voglio che tablet e smartphone siano dei semplici telecomandi o per meglio dire dei semplici reindirizzatori di flusso audio e video da pc verso chromecast.
Alla luce di cio ho proseguito con una strada diversa

Passo 2:
Per vedere i file condivisi da plex o da un media server over dlna/upnp serve un client che supporti tale protocollo e la scelta su android ricade inevitabilente su bubble upnp un server per convertire ed inviare i file indicizzati da Plex al Chromecast nel giusto formato.
E’ davvero versatile e potente e sto ancora esplorando tutte le varie opzioni.
La configurazione basica e’ davvero semplice, in soldoni dovete indicargli dove mandare il flusso audio-video (render) e da dove prenderlo (library)

Passo 3:Per mettere in comunicazione plex o qualsiasi altro media server voi adottiate e bubble upnp occorre la versione server di bubble upnp sul pc (http://www.bubblesoftapps.com/bubbleupnpserver/). Una volta installato lo controlliamo dall’icona sul deskop. Nella tab Media Servers deve comparire il nostro media server plex

 

capture_001_07112015_173819

Passo 4:

Se tutto e’ andato bene avviamo su smartphone bubble upnp. In render selezioniamo Chromecast e in library plex media server. Ora tutti i video che abbiamo sul pc vengono elaborati direttamente dalla cpu del pc e inviati al chromecast nel formato opportuno ed in tutto questo lo smartphone e’ solo un tramite, il nostro comodo telecomando da cui gestire tutto via divano.

 

Screenshot_2015-11-07-17-29-33

Note:

Bubble upnp app e’ limitata a 20 minuti di riproduzione poi bisogna comprare la licenza a 3.49 euro, secondo me vale la pena visto il potenziale.
La guida fa riferimento a un generico media server e a gli applicativi necessari per ottenere cio che ci siamo proposti.
Nello specifico usando solo prodotti plex si puo’ utilizzare per fare la stessa cosa la relativa app. Al costo di poco piu’ di 5 euro ci evita di dover installare anche bubble server poiche il media server gia svolge questa funzione ed nasce compatibile con chromecast.
A me non piace dipendere da un singolo prodotto e con la soluzione che ho trovato in rete posso scegliere il media server che voglio (ed infatti come anticipato testero’ universal media server) e il costo di licenza di bubble upnp e’ anche inferiore e con molte piu’ opzioni.

Sempre a disposizione e poichè in continua evoluzione accetto suggerimenti e correzioni.

di seguito metto una belle recensione di hdblog che ho trovato molto utile: